SEARCH

CALENDARIO

dicembre: 2017
L M M G V S D
« ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

NEWS LETTER

Iscriviti per avere info di nuove ricette

About me

Mi presento:

Se mi vuoi contattare o hai una ricetta da consigliarmi, invia un messaggio! 

oppure ecco la mia  e-mail              anna@cucinarecreare.it


sono Anna,

vivo  in campagna, ho una famiglia impegnativa ma riesco a ritagliarmi del tempo per i  più svariati hobbies….

La cucina innanzitutto,  la fotografia, la lettura, e tutto quello che

riempie la giornata per sentirmi alla sera appagata e non aver sprecato

il mio tempo.

 

 

 

Leggo quotidianamente, sopratutto romanzi, i miei autori preferiti sono:

Ken Follet, David Grossman. Isabel Allende.Valerio Massimo Manfredi e tanti altri…

In questi ultimi tempi ho letto: Il profumo delle foglie di limone – Clara Sanchez, Il linguaggio segreto dei fiori – Vanessa Diffenbaugh (interessante), Un cappello pieno di ciliege – Oriana Fallaci (misto di storia e biografia), Storia della mia gente-Edoardo Nesi (rabbia di un italiano), L’isola sotto il mare - Isabel Allende (racconti della vita nelle isole colonizzate), Le luci di SettembreRuiz Zafon Carlos- Odissea, di Clive cussler- La sposa bambina, Sherry Jones- 100 anni che sto qui, di  Mariolina Venezia- Sto leggendo: la riva fatale di Robes Ughes,  storia della colonizzazione dell’Australia, e Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi, segnalato dagli amici del libro di Montichiari.

Nel mese di aprile ho letto  Fiore di neve e il ventaglio segreto di Lisa See , Tenerra è la notte di Francis Scott Fitzgerald,  Il giardino dei Finzi Contini di Giorgio Bassani.

Nel mese di maggio e giugno ho riscoperto il libro libro di Carlo Levi “Cristo si è fermato a Eboli” e un classico della letteratura inglese di William Golding “Il signore delle mosche”. Ho apprezzato il libro italiano riscoprendo la storia degli anni antecedenti alla secconda guerra mondiale, ma non ho apprezzato il libro inglese secondo me molto poco realistico e macabro nella sua storia.

Agosto 2012, non posso perdermi: 50 sfumature di grigio di EL James, direi moltoo erotico. Consigliato dalla libreria “Mirtillo” di Montichiari leggo: Cose che il buio mi dice, di Carolyn Jess-Cooke, mi son o immersa in una psiche malata di un bambino. La signora della cartoleria di Cala Gonone mi consiglia: Se ti abbraccio non aver paura di Fulvio Ervas, sapevo di cosa si trattava, per paura non l’avevo ancora considerato, perchè la vita di Andrea, il protagonista,  è  come quella di  Paolo, mio nipote. Vale la pena confrontarsi per capire le varie esperienze ed emozioni.

Se dovessi consigliare un’utrice che ti appassiona e non ti tradisce mai di rei Isabelle Allende, ho letto in agosto “La somma dei giorni” un’utobiogtrafi della sua famiglia, come al  solito una buona compagnia.

poi mi sono immersa nella storia alquanto folle del libro di Patrick Mc Grath infatti intitolato “Follia” fino alla fine non si riesce a capire il motivo di un simile comportamento di questa donna che perde le sue certezze per insegiure un uomo, é un amore folle.

Elsa Morante non mi era mai capitata tra  i libri consigliatimi, ho letto a settembre “ L’isola di Arturo“, sebbene i personaggi sonosolo 3, lo scenario solo l’isola di Procida, non mancano le bellissime visioni immagini e cosiderazioni che ti prendono fino ad immergerti a fondo nella psiche di Arturo e del padre W G, direi stupendo!

Ora inizierò “Il piccolo Principe” che non ho mai letto. Letto, e di conseguenza letto anche “ Il ritorno del giovane principe” che si protrae in considerazioni sulla psiche dell’uomo.

Mio marito mi ha regalato “Parlate con il cuore” del Cardinal Carlo Maria Martini, mi doveva illuminare, non l’ha fatto, condivido, ma non seguo la strada…..

“Fai bei sogni” sono le parole che diceva la mamma di Massimo Gramellini, giornalista scrittore, bello il ricordo di tante sofferenze.

Ottobre: Catapultata in un mondo e modi che non esistono più di un maggiordomo inglese “Quel che resta del giorno” di Kazuo Ishiguro, scritto in modo impecccabile, un po’ pesantino e non avventuroso.

Maria Pia Veladiano ha raccontato di una donna brutta che tutto gli era precluso nel suo romanzo “La vita accanto” carinissssimo.

Novembre: sto leggendo L’insostenibile leggerezza dell’essere, mi sembra di ragionare come uno psicoanalista mentre mi concentro sulle parole……scritte da Milan Kundera

Siccome sono sempre due i libri che leggo contemporaneamente, uno per ogni momento della mia giornata, “Un gioiello da Tiffani “mi rilassa e mi fa sognare.

“Cose che il buio mi dice” di Carolyn hess Cook è un libro molto bello, pieno di sfumature psicologiche di un ragazzo allevato da una madre problematica.

“I pilastri della terra”, mi mancava la lettura di ken Follett che si gusta sempre per la fantasia, storia e scorrevolezza.  “Padre ricco padre povero” di Roberto T. Kiyosaki, dicevano che si impara come arricchirsi ma allora io non c’ho capito niente!  “Le rondini non si scontrano mai“, Laura di Gianfrancesco una nuova scrittrice, proprio lei mi ha consigliato il suo libro ad una fiera del libro e le auguro successo, è sulla buona strada.

Non conoscevo Chiara Gamberale, scrittrice contemporanea giovanissima, sto leggendo “Le luci nelle case degli altri”, intricata storia di famiglie dello stesso stabile e….

Inferno di Dan Brown e Amore di Isabelle Allende li ho letti in vacanza a luglio, poi mi interessava l’approfondimento di Antonello Sacchetti sull’Iran e ho letto le sue edizioni “Misteri persiani e I ragazzi di Teheran” .

Sto leggendo La marcia di Radetzky di J. Roth e non mi appassiona per niente anche se è scritto in modo impeccabile.

La Allende non si smentisce mai e il suo romanzo “La somma dei giorni” è passionale scritto da una donna romantica e sentimentale.

Benedetta Cibrario, autrice contemporanea, il suo romanzo ROSSOVERMIGLIO è unico!  Ambientato in un tempo passato, la protagonista ha una tempra degli anni a venire che la contraddistingue per essere  piena di energia e vitalità.

J: Roth e il suo romanzo “La marcia di Radetzky” ho voluto leggerlo per scoprire piano piano  un personaggio che lasciato al suo destino in un momento tragico fatica a sopravvivere e solo alla fine si riscatterà pienamente.

“Il tè nel deserto” di Paul Bowels; come il film:  lento, anche un pò stancante ma diverso nel suo genere.

Credevo fosse un libro per bambini “Il giro del mondo in ottanta giorni” di Jules Verne ma va bene anche per un adulto, rilassante e fa sognare.

Tutti vorrebbero avere le più belle esperienze di Kuki Gallmann raccontate in “Sognando L’Africa”, peccato che la sua vita così emozionante sia stata anche piena di enormi tragedie.

Sto leggendo di D. Carrisi “Il suggeritore” uno dei pochi gialli che proseguo con interesse.

Ho iniziato di Isabelle Allende uno dei suo migliori libri “La casa degli spiriti” sarà sicuramente un bel libro.

“La notte dei leoni” un altro libro di Kuki Gullman altrettanto emozionante!!!

Andrea Vitali parla dei bei luoghi lombardi con avventure di personaggi un po’  retrò con “Un bel sogno d’amore” e questo libro non è proprio un romanzo rosa; non mi è piaciuto.

“Todo modo” è un classico di Sascia e lascia pensare il mal comune di tutti i tempi.

Perchè non conoscevo Michela Murgia proprio io che amo la Sardegna? Il suo romanzo premiato “Accabadora” l’ho letto in 3 giorni STUPENDO!

Passo ai classici “Siddharta” di Hermann Hesse, e “Cronaca di una morte annunciata” di Gabriel Garcia Marquez.

La compagnia dei Ceelstini” di Stefano Benni mi è stato consigliato ma non l’ho molto apprezzato,è proprio vero che la lettura è una scelta molto personale.

Un Best seller ” Le bambine che cercavano conchiglie” di Hanna Richell è un romanzo per tutti i gusti.

“SETA” di Alessandro Baricco l’ho letto dopo aver visto il film altrettanto suggestivo specialmente la lettera che alla fine viene scritta per un vero amore.

LA RIVA DEL SILENZIO” di Paul Yoon , pubblicato da un editrice scconosciuta non mi ha entusiasmato e vedendo la copertina dopo un po’ di tempo non mi ricordavo più la vicenda, ho dovuto vedere il riassunto.

“IO NON HO PAURA” è un libro di Niccolò Ammaniti vecchio, avevo visto anche la fiction televisiva e si entra nel mondo oscuro dei sequestri, maffia, e vicende pericolose con un evento finale tragico che fa pensare “vale la pena?”

“L’AZZURRO DEL CIELO NON RICORDA” sono due vicende che si intersecano di Hannah Richell , scenario perfetto sul lago, amicizia e ideali che si scontrano con la realtà di tutti i giorni.

“BRACCIALETTI ROSSI” di Albert Espinosa , di questo libro ricordo in particolar modo una frase che dice gli anni che ha passato in giro per ospedali, molto malato, sono stati gli anni più belli della sua vita,. Difficile da credere, bisogna leggere il  libro.

“Bartleby lo scrivano” è uno dei libri dell’autore di Moby Dick Heman Melville, da ricordare la frase “AVREI PREFERENZA DI NO” questo è quello che risponde lo scrivano quando gli chiedono di fare qualsiasi cosa. Veramente particolare!

Mauro Corona con il suo libro “CANI CAMOSCI CUCULI e un corvo” lo tengo sempre sul comodino, raccoglie tante piccole storie delle sue straordinarie montagne ed altrettanta estrosa gente.

“IL DIARIO DI EVA” di Mark Twain piccolo libricino che è omaggio al sesso femminile nella totalità del suo essere. Bella la frase epitafio di Adamo per la sua Eva: “Ovunque lei sia stata quello era l’eden”.

Passo alla mia scrittrice preferita Isabelle Allende che in questo libro “IL GIOCO DI RIPPER” vuole improntare un’ avventura di GIALLO, non le riesce molto bene, sempre ottime le descrizioni dei personaggi, ma le manca l’anima “gialla”.

Ho comprato per sbaglio un nuovo libro di Andrea Vitali, Scrive bene ma che ….. gli anni passati sul lago di Como….

E’ il momento della lettura di Niccolò Ammaniti, 2 libri, IO E TE, TI PRENDO E TI PORTO VIA, storie d’amore, problemi di famiglia, esistenze difficili, sono alcuni dei problemi affrontati in questi libri dalla lettura scorrevole e piacevole.

Mi lascio sempre affascinare dalla copertina dei libri, è il caso del LO STRANO CASO DELL’APPRENDISTA LIBRAIA di Deborah Meyler, uno dei tanti romanzi che dopo qualche mese non ricorderò più nemmeno la trama.

E’ tanto tepo che non aggiorno la lista delle mie letture e ho perso qualche titolo,

Per essere il suo primo romanzo non è male: LA RAGAZZA DEL TRENO di Paula Hawkins

Calvino è sempre una certezza di buona lettura: IL SENTIERO DEI NIDI DI RAGNO

UOMINI E TOPI  di Jhon Steinbeck  è una vicenda dell’America nel suo periodo peggiore, ma il libro è davvero bello toccando argomenti importanti.

STORIA DI CHI FUGGE E DI CHI RESTA di Elena Ferrante (non tutti i romanzi di una buona firma sono altrettanto buoni libri).

CUORE DI RONDINE è il racconto del Comandante Alfa delle numerose missioni del corpo dei Carabinieri GIS a cui in prima persona prende parte.

CRISTINA COMENCINI scrive L’ILLUSIONE DEL BENE, numerosi interrogativi del pensiero comunista?!?!

CHIARA GAMBERALE con il suo romanzo PER DIECI MINUTI spazia nella sua vita da donna lasciata dal marito e cerca, a fatica, di tirare avanti.

LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE, di MARK HADDON un libro consigliato per ragazzi delle superiori (naturalmente lo leggo prima io di mio figlio) fa riflettere (spero) i ragazzi sulle varie problematiche dei ragazzi meno fortunati, in quanto portatori di Handicapp, in un modo diverso.

LYNSEY ADDARIO con il suo diario di vita IN AMORE E IN GUERRA è la testimonianza di una vita trascorsa sui fronti più pericolosi delle varie guerre sparse per il mondo, si interroga sui drammi della gente e sul suo lavoro.

Una coppia dovrebbe leggere uno dei tanti libri di JOHN GRAY come GLI UOMINI VENGONO DA MARTE LE DONNE DA VENERE, con molta filosofia dimostra le varie interpretazioni dei modi di pensare e di vivere dei rispettivi sessi. (tutti si rifletteranno in essi)

E’ il primo romanzo che leggo di PAOLA MASTROCOLA , NON SO NIENTE DI TE , l’inizio è buono… SI UN BUON LIBRO.

Concita De Gregorio ha scritto con la mamma di Alessia e Livia il libro MI SA CHE FUORI E’ PRIMAVERA, struggente il ricordo ma la vita continua….

ANDERSON uno scrittore america, e il suo libro WINESBURG, OHIO, ho fatto fatica a finirlo e quasi non ricordo di cosa parlava.

ernest hemingway Sicuramente ha scritto qualcosa di grande ma la  lettura di questo libro non è stata secondo le mie aspettative con IL SOLE SORGERA’ ANCORA.

La mia preferita ISABELLE ALLENDE mi sta ultimamente deludendo, non è niente di che l’ultimo romanzo: L’AMANTE GIAPPONESE siamo al colore rosa e nient’altro.

NON SO NIENTE DI TE è il libro strano ma molto azzeccato della scrittrice giovanissima Paola Mastracola. Parla dei rapporti delicati e spesso in contrasto dei figli con i genitori, è un libro piacevole.

Non è ilprimo libro che leggo di NICCOLO’ AMMANITI e mi aspettavo una lettura più interessante. Il titolo è il mio nome:ANNA ed è la protagonista di un mondo di ragazzi sopravvissuti al virus che colpisce gli adulti. Una storia macabra, ma il modo di scrivere scorrevole e le agghiaccianti vicende mi hanno permesso di finirlo in brve tempo. NON lo rileggerei più. Non ho trovato nessun sentimento oltre l’amore per fratello e sorella.





“Un buon libro lascia al lettore l’impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. Quando la letteratura è al suo apice ci sembra che d’improvviso ricordiamo qualcosa d’importante che sapevamo ma abbiamo scordato.

(O. Lagercrantz)

5 Commenti »

Andrea:

Buongiorno Anna
Ora hai un accesso in più…
Complimenti per il blog!

Vedo che hai molto tempo a disposizione per leggere, beata te:)

Mai letto i romanzi di Andrea de Carlo?
Io li ho letti tutti e li ho trovati sempre molto pieni di sentimento prospettive dinamiche desiderio di sfuggire alla monotonia della solita vita reale

Andrea Olivieri

dicembre 15th, 2012 | 15:30

Ho letto non recentemente 1 libro di Andrea De Carlo, non lo ricordo bene, leggo solo la sera anzichè vedere la TV

dicembre 15th, 2012 | 15:57

Ciao!
Complimenti per il blog! Mi ha fatto piacere conoscerti e partecipare per la prima volta ad una nuova sfida contro le vere massaie!
Complomenti ancora per tutto!
A presto!

febbraio 11th, 2013 | 16:47
Agata:

Brava Anna complimenti per il blog!

maggio 28th, 2013 | 17:30

Ciao Agata!
Strano sentirci nel web, ti invierò le mie novità con news letter,
buona giornata
Anna

maggio 29th, 2013 | 08:18